8 Maggio 2021

Chi tace è complice: NO al razzismo.

Carissimi concittadini e followers di latusanniae.com, la presente per informarvi che, in data odierna, il nostro capogruppo Gianluca Galasso ha inviato una PEC ai contatti del Presidente FVG Massimiliano Fedriga, contenente la richiesta di espulsione dal Consiglio Regionale del Consigliere Antonio Calligaris.

I motivi sono noti a tutti, le frasi irripetibili pronunciate dal un membro della massima assise regionale, il quale si è mostrato tutt’altro che degno di rappresentare i cittadini e le istituzioni dopo le esternazioni prodotte.

Non c’è spazio per il razzismo e la violenza, nemmeno verbale, all’interno delle istituzioni della nostra Repubblica che, ricordiamo, basa le proprie fondamenta su una Carta Costituzionale antifascista e sulla lotta a qualsiasi forma di discriminazione.

Riteniamo pertanto, che il Consigliere Calligaris debba cedere il proprio seggio a qualcun altro di più moderato ed adatto a rivestire un ruolo pubblico così importante.

La lista civica autonoma “Latus Anniae” inoltre, comunica di non riconoscere ulteriormente il sig. Calligaris come rappresentante delle istituzioni dello Stato, a prescindere da quali provvedimenti verranno adottati dal Presidente Fedriga, dal quale ci attendiamo una forte presa di posizione agli antipodi rispetto alle dichiarazioni del Calligaris e dall’irruzione di un gruppo di teppaglia neofascista il quale, secondo la Costituzione della Repubblica Italiana, va perseguito per Legge e restituito alle carceri.