18 Giugno 2021

“Ma quest’anno si vota a Latisana?”

Salve carissimi concittadini e non, amici e lettori di latusanniae.com, e bentornati a sfogliare le pagine virtuali, di una delle nostre piattaforme web.
Questo, come ben sapete, è il nostro sito ufficiale ma ci trovate anche su Facebook, Youtube e da una settimana persino su Instagram!

La vita ormai si articola tra sociale e “social”, tra epidermico e digitale, sinceramente è diventato fuori luogo distinguere tra “reale” e non, perché alla fine dei conti siamo sempre noi stessi sia in rete che dal vivo.
Ciò che pensiamo, come ci poniamo, ciò che esterniamo è tutto frutto della stessa mente, sicché riteniamo sia anacronistico vedere queste due facce della stessa medaglia come fossero dissimili.

Per questo motivo abbiamo pensato di ampliare la nostra offerta mediatica e comunicativa in rete, per garantire ulteriore vicinanza alla collettività ed affinché sempre più persone potessero arrivare ai nostri contenuti ed alla nostra proposta politico-sociale, la quale lavora per voi ogni giorno, “rossi del calendario” compresi.

Ogni giorno, tutti i mesi, per cinque anni senza sosta.
Segnalazioni, ascolto del cittadino, proposte ed idee migliorative (speriamo) per il nostro territorio e per la quotidianità dei nostri concittadini, pubblicazioni in rete, controllo del territorio Comunale, e tutto ciò che vedete è soltanto la punta dell’iceberg.
Ogni giorno…ogni giorno ci capitano persone che vengono a richiedere un nostro intervento, un parere, informazioni e quant’altro rientri nell’interesse singolo e collettivo.
Ogni giorno contattiamo un Amministratore locale e/o un ufficio per esporre un problema da risolvere.
Ogni giorno troviamo qualche criticità da segnalare, da portare all’attenzione dell’Amministrazione Comunale, qualcosa da riparare, rifiuti ingombranti abbandonati da qualche incivile od animali domestici investiti da far rimuovere.
Ogni giorno lavoriamo su idee ed iniziative da concretizzare, come successo ad esempio per alcuni incontri pubblici da noi organizzati e finanziati (vedi “manovre salvavita pediatriche”), o la Pet Therapy portata all’interno dell’Hospice dell’Ospedale di Latisana.
Ogni giorno lavoriamo per voi, gratis.

Non staremo simpatici a tutti ma insomma, persino il Re dei Giudei aveva i suoi detrattori, figuriamoci noi…
Ma non si può dire che dietro al logo di Latus Anniae, oramai divenuto un simbolo che rappresenta tanta brava gente, non si celi un duro lavoro quotidiano, difficile da spiegare senza passare da narcisisti.
Allora perché scrivere tutto questo?

Perché pochi giorni fa, una nostra amica e sostenitrice che però abita in un altro Comune della Bassa Friulana, chiacchierando ci ha chiesto “ma quest’anno si vota a Latisana?”.
Una volta risposto “no, magari!”, ha sgranato gli occhi.
“Mi sembrava che, visto l’impegno, foste coinvolti a preparare la campagna elettorale…”
Ecco…questo è il tipico modo di pensare all’Italiana, ma non facciamo una colpa alla nostra amica, la quale tra l’altro è al corrente della pubblicazione da lei ispirata.

La colpa è di chi per decenni ci ha abituati a vedere lavorare la Pubblica Amministrazione solo a ridosso delle elezioni.
La colpa è di chi avvia i “cantieri elettorali”, lavori pubblici i quali stranamente partono sempre nell’ultimo anno di governo.La colpa è di chi si dimentica dei cittadini il giorno successivo al voto, salvo poi ricomparire cinque anni dopo con la faccia di bronzo tipica di chi è un mestierante della politica, a chiedere nuova fiducia.

La colpa è di chi non muove un dito durante tutto il mandato o si limita al compitino, tanto sa che con qualche decina di “spritz” al bar verrà rieletto.La colpa è di chi allontana la gente dalla politica, comportandosi esattamente come moltissimi altri incravattati bugiardi.
La colpa è di chi cerca giustificazioni anziché soluzioni.
Ecco perché ci è stato chiesto per quale motivo ci impegniamo così tanto, nonostante non si voti (salvo sorprese o rigurgiti di dignità) nel 2019.Perché noi non siamo come tanti altri.

Siamo un’anomalia, un “bug del sistema”, una mina vagante non calcolata e non controllabile, senza un partito alle spalle che ci muova come marionette, senza imprenditori “pesanti” che dettino la linea politica poiché finanziatori del movimento.
Siamo noi, assieme a voi e tanto ci basta.

I nostri alleati sono i cittadini, la nostra squadra cresce sia numericamente che qualitativamente, l’entusiasmo non ci mancherà mai e la clessidra gioca in nostro favore vista l’età media di un gruppo giovane ma non inesperto.
A questa nostra amica abbiamo risposto così, nello stesso modo in cui scriviamo questo articolo…con il cuore in mano e la sana commozione di chi ci crede davvero, di chi ama la propria terra e vuole vederla nuovamente splendere.

Cercateci, saremo sempre a vostra disposizione, anche il giorno di Natale.Perché lo abbiamo scelto noi, nessuno ce l’ha imposto e così dovrebbe ragionare chi amministra…o si propone di farlo in un futuro non troppo lontano.

Latus Anniae: parte di voi, e dalla vostra parte.

Gianluca Galasso

Ruolo: CAPOGRUPPO DI LATUS ANNIAE
Cresciuto a pane e politica nel nucleo famigliare di origine, fin da giovane mi sono impegnato nel sociale elargendo parte del mio tempo libero al volontariato ed a iniziative benefiche. Cinque anni in un gruppo privato di Protezione Civile, dodici mesi in Aeronautica Militare, svariati mestieri ed esperienze personali, fanno di me l'uomo che sono oggi. Ottengo a Maggio 2003 il Diploma in Vigilanza armata, qualifica professionale rilasciata dal Ministero della Difesa. Orgogliosamente operaio e ghostwriter, marito e padre di famiglia, fondo Latus Anniae a fine Marzo 2016 e tuttora la coordino, con l'intento di garantire il mio apporto civico e sociale alla comunità della quale faccio parte e che amo, tramite un gruppo apartitico e totalmente autofinanziato, composto da persone corrette e competenti delle quali vado fiero.

View all posts by Gianluca Galasso →