3 Marzo 2021

Sosteniamo lo sport locale!

Carissimi concittadini e followers di Latus Anniae, è un piacere ritrovarvi a sfogliare le pagine virtuali della nostra piattaforma ufficiale, un sito totalmente rinnovato per garantirvi un’esperienza ottimale di navigazione tanto da dispositivo fisso quanto da mobile.
Il tema trattato in questo articolo è di quelli erroneamente ritenuti “non prioritari”, poiché ogni discussione latisanese solitamente si focalizza su lavoro, sicurezza, Tagliamento, Ospedale, traffico e vandalismi vari.

Noi crediamo fermamente che ogni tematica meriti attenzione, soprattutto quelle che indirettamente determinano anche diversi risvolti sociali e conseguenze positive o negative.
Sta a noi incanalarle nella giusta direzione…
Uno di questi temi, per noi fondamentale, è lo sport.

Lo sport mantiene i ragazzi distanti rispetto a vizi, cattive compagnie e “noia”, tutti ingredienti che conducono ad atteggiamenti sbagliati e, talvolta, illeciti.
Lo sport educa i bambini all’uguaglianza, a sapersi inserire in un contesto sociale con le sue dinamiche, ad impegnarsi per un obbiettivo comune al netto dei personalismi.
Lo sport infonde sani valori come la condivisione, il rispetto della libertà e della sensibilità altrui, ma anche l’agonismo e la legittima voglia di eccellere.
Non parliamo nemmeno degli effetti benefici sulla salute, sarebbe lapalissiano…

Ma in tempi di vacche magre, una situazione figlia dell’emergenza sanitaria esplosa dodici mesi or sono, ovviamente le famiglie pensano a mettere insieme il pranzo con la cena, a riempire il frigorifero, a far quadrare i conti tra bollette ed altre spese ordinarie pregando nel frattempo di non bucare una gomma dell’auto o che non si inceppi la caldaia.
I genitori sono portati quindi a delle scelte obbligate: si taglia il superfluo.
Sport e musica solitamente sono le prima attività a saltare, nonostante moltissime società sportive siamo certi che vengano incontro il più possibile alle famiglie, pur di far partecipare attivamente bambini e ragazzi.
Questa situazione però porta le società ad incassare meno del previsto, a dover ridimensionare i propri progetti, a rinunciare ad iscrizione ai campionati di diverse fasce d’età o addirittura all’attività agonistica per mancanza di fondi e di un numero adeguato di iscritti.
Alcune associazioni sportive, invece, chiudono direttamente i battenti senza avere nemmeno la possibilità di galleggiare.

Ecco a cosa serve un’Amministrazione Comunale presente, attenta e lungimirante.
Siamo consci che la priorità sia mettere il pane sulle tavole delle famiglie in difficoltà, ma tra questi aiuti a nostro parere devono rientrare anche delle somme vincolate all’iscrizione di bimbi e ragazzi alle varie società sportive del nostro territorio.
Una serie di incentivi i quali coprano parzialmente o totalmente le spese di iscrizione ad uno sport, una cifra che ovviamente varia secondo l’ISEE e non sia riservata solo a chi si trova in uno stato di indigenza, ma a tutte le famiglie latisanesi in diversa misura, sempre basandosi sulla situazione reddituale del nucleo richiedente.

Un duplice effetto positivo quindi: il sostegno concreto alle compagini sportive locali ed un modo per permettere a tutti di accedere alle stesse possibilità, aiutando tutti i nuclei progressivamente (chi meno e chi più, in base alle diverse situazioni) ad iscrivere i propri figli ad uno sport di proprio gradimento tra quelli presenti a Latisana e nelle frazioni.
Non pensiate che sia un tema di scarsa importanza, poiché la società del domani si costruisce nelle teste dei bambini di oggi.
Una generazione intera chiusa in casa, preda di internet e delle sue insidie, priva di stimoli, avulsa alla fatica fisica ed ai sacrifici, non potrà di certo sviluppare un tessuto sociale costruttivo un domani.

Aiutiamo i nostri figli ad innamorarsi dello sport.
Sosteniamo le società sportive locali.

Questo è uno dei nostri obbiettivi, dovessimo amministrare Latisana o meno non cambierebbe il nostro impegno in tal senso.
Grazie per il vostro tempo.

Gianluca Galasso

Gianluca Galasso

Ruolo: CAPOGRUPPO DI LATUS ANNIAE
Cresciuto a pane e politica nel nucleo famigliare di origine, fin da giovane mi sono impegnato nel sociale elargendo parte del mio tempo libero al volontariato ed a iniziative benefiche. Cinque anni in un gruppo privato di Protezione Civile, dodici mesi in Aeronautica Militare, svariati mestieri ed esperienze personali, fanno di me l'uomo che sono oggi. Ottengo a Maggio 2003 il Diploma in Vigilanza armata, qualifica professionale rilasciata dal Ministero della Difesa. Co-fondatore della redazione online "Alganews" assieme a Lucio Giordano, giornalista RAI. Orgogliosamente operaio, marito e padre di famiglia, fondo Latus Anniae a fine Marzo 2016 e tuttora la coordino, con l'intento di garantire il mio apporto civico e sociale alla comunità della quale faccio parte e che amo, tramite un gruppo apartitico e totalmente autofinanziato, composto da persone corrette e competenti delle quali vado fiero.

View all posts by Gianluca Galasso →