27 Ottobre 2020

Punto 4: Centri Civici per anziani

Carissimi concittadini e followers di latusanniae.com è un piacere ritrovarvi.
Come molti di voi avranno appreso dai nostri canali social (Facebook ed Instagram), i tempi sono ormai maturi per cominciare ad esporvi alcuni nostri progetti da attuare nel caso in cui, nella Primavera del 2021, dovessimo diventare i nuovi amministratori del Comune di Latisana.
In caso contrario, sarà comunque nostra cura sottoporre le nostre idee a chi avrà l’onere e l’onore di guidare Latisana dal 2021 al 2026, poiché la paternità di un’iniziativa è importante, ma ciò che davvero conta è la concretizzazione della stessa, a prescindere dai meriti.
Per guardare i video inerenti a questo tema, clicca QUI (Pertegada) e QUI (Paludo).

Oggi ho il piacere di parlarvi di un argomento già trattato da noi di LatusAnniae, addirittura tramite un volantinaggio a Paludo, un sondaggio grazie al quale abbiamo non solo informato la comunità locale dell’imminente chiusura della Scuola Primaria, ma anche portato a conoscenza dei cittadini il nostro progetto per quella struttura.
Ed ovviamente abbiamo chiesto alla collettività Paludese quale fosse la miglior soluzione per mantenere vivo quell’edificio, riscontrando un’aderenza totale delle persone alla nostra proposta: un Centro Civico per anziani.

Un progetto ambizioso per il quale servirebbe l’aiuto di associazioni, gruppi Mamme, volontari, Ambito Socio-Assistenziale e perché no anche integrando in questa trama anche bimbi e ragazzini dei nostro plessi scolastici.Immaginate cosa possa significare per gli anziani, avere un punto di ritrovo nel quale socializzare, mantenersi attivi e volendo, tramandare ai più giovani il proprio sapere.

Dal semplice ascolto delle storie di vita ad una vera e propria educazione intergenerazionale, attraverso la quale insegnare ai più giovani ad esempio come fare a maglia o come si cura un orticello condiviso.
Ciò è possibile a Paludo presso l’ex-Scuola Primaria ma anche a Pertegada sfruttando il Centro Sociale in via Forte, edificio già utilizzato per molte attività dalle diverse associazioni alle quali è stato affidato.

Anche le altre frazioni possiedono luoghi uguali o simili dove sviluppare questo progetto, mentre per quanto riguarda il capoluogo c’è il CentroPolifunzionale da poter utilizzare, magari cercando di coinvolgere l’UTE o usando lo spazio dell’attuale Biblioteca Comunale, alla quale vorremmo garantire una sede esclusiva (leggi QUI).
E se nel tempo questa attività diventasse un “dopo scuola”, atto a custodire i bimbi qualche ora fino al ritorno dal lavoro dei genitori?

La solitudine è corrosiva, una compagna di viaggio tossica dalla quale ci si deve sbarazzare e durante la quarantena è emerso ancor più evidente come problema sociale fin troppo diffuso.
Una società può dirsi civile solamente quando si prende cura in primis delle sue componenti più deboli ed è con questo “Nord” nella bussola che vogliamo viaggiare, compiendo tanti piccoli passi tutti nella giusta direzione, assieme a voi.

Spero che la mia/nostra proposta vi piaccia, fatecelo sapere nei commenti sotto al post dedicato su Facebook e scrivendoci all’indirizzo mail segreteria@latusanniae.com così potremo perfezionare le nostre idee con i vostri preziosi suggerimenti!

Grazie per il vostro tempo, a presto!
Latus Anniae: parte di voi e dalla vostra parte!

Elisabetta Perrotta

Elisabetta Perrotta

Ruolo: DIRETTIVO DI LATUS ANNIAE
Nata a Latisana nel Dicembre del 1985 e tuttora vi risiedo. Ho una grande passione che è il sociale, aiutare il prossimo è sempre stata una mia priorità, sono ufficialmente volontaria della Croce Rossa Italiana e dall'età di 14 anni mi sono dedicata a un gruppo autonomo di Protezione Civile per alcuni anni. Successivamente al Diploma, conseguito presso l'Istituto Tecnico Professionale "E.Mattei" di Latisana, sono stata assunta da una grande azienda di abbigliamento, dove ho lavorato fino all'arrivo della mia primogenita. Ora mi dedico esclusivamente ai miei bambini ed è proprio per garantire loro un futuro migliore, che cerco in tutti i modi di dare il mio contributo alla società. Da sempre attivamente animalista, ho deciso di aderire al progetto civico di Latus Anniae perché è un gruppo di menti giovani e fresche che si dedica solo e unicamente al cittadino, a tutto ciò che può migliorare la vita di ogni singola persona, ognuno può portare il suo contributo alla collettività ed io ho deciso di farlo.

View all posts by Elisabetta Perrotta →