23 Aprile 2024

Nuovo ponte stradale a Latisana

Carissimi followers di latusanniae.com è un piacere ritrovarvi a sfogliare le pagine virtuali del nostro sito ufficiale, oggi aggiornato con un nuovo “pezzo”, nel quale vi propongo la lettura integrale delle considerazioni che ho personalmente redatto e protocollato in Comune a Latisana questo pomeriggio.
Considerazioni ovviamente relative, come il titolo suggerisce, alla realizzazione del nuovo ponte stradale, in sostituzione di quello attuale, che colleghi le sponde del fiume Tagliamento all’altezza di Latisana e San Michele al Tagliamento.
Una strada non di poco conto, visto che parliamo della SS14 Venezia-Trieste e della porta d’ingresso della nostra Regione.

Ieri sera, durante la seduta del Consiglio Comunale di Latisana, ho avuto modo di porre delle domande ed ispirare alcune riflessioni (a chi vuole coglierle) relativamente tanto al disagio per i cittadini i quali va limato al minimo in fase di realizzazione del ponte, sia per quanto riguarda la mancanza di comunicazione, coerenza e sintonia tra diversi enti.
Infatti basti ricordare la “Spada di Damocle” che pende sulle nostre teste, rappresentata dalla possibile variante ferroviaria, ma non valutata in tutta questa progettualità legata al rifacimento del ponte stradale, come se si potesse ragionare a camere stagne sui territori rattoppando di tanto in tanto in base ai nuovi interventi, uno alla volta, senza una visione di insieme tramite la quale sincronizzare e razionalizzare i cantieri e la spesa pubblica.
Ad ogni modo anche il mio Gruppo consiliare, Latus Anniae, ha voluto esprimere per mia voce il suo voto favorevole alla realizzazione dell’opera la quale rappresenta un primo passo significativo verso la mitigazione del rischio idrogeologico per il nostro territorio, non avendo il nuovo ponte dei piloni in alveo.
A seguire, le considerazioni che oggi ho presentato affinché fossero allegate alla risposta unanime del Consiglio Comunale ed inviate a Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, visto che qualcuno in maggioranza deve aver esercitato pressioni affinché il deliberato fosse votato così come presentato in consiglio, senza sgradite integrazioni da parte delle forze di minoranza…mi chiedo quale sia il nostro ruolo nella massima assise locale, non ha senso sprecare ore della propria vita in questa maniera, ma tant’è.
Le mie considerazioni:

“Con la presente, il Gruppo consiliare “Latus Anniae” desidera comunicare alcune considerazioni, da allegare al deliberato votato favorevolmente all’unanimità dal Consiglio Comunale in data 23/11/2022, ed inviare al Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, in qualità di Commissario per questa progettualità.

Come già palesato durante la seduta consiliare, il nostro gruppo caldeggia la prima opzione proposta, rappresentata dalla posa di un ponte strallato a campata unica, privo quindi di piloni nel greto del fiume Tagliamento e propedeutico perciò a livellare verso il basso il rischio idrogeologico per il nostro territorio.

Questa opzione, sebbene la quarta in ordine di presentazione sia probabilmente superiore da un punto di vista estetico, rappresenta inoltre un buon compromesso tra la necessità di progettare e realizzare un’opera necessaria per Latisana, e la creazione del minor disagio possibile nei confronti dei cittadini i quali necessitano di transitare da una Regione all’altra.

Chiediamo infatti sia tenuto conto, durante la fase realizzativa del nuovo ponte, di quelle che sono le caratteristiche non solo geologiche e morfologiche del nostro territorio, ma anche di quelle sociali già pesantemente colpite dalla pandemia e dalle restrizioni ad essa riferite, le quali hanno letteralmente diviso familiari, amici, colleghi ed affetti per quasi tutto il 2020, impedendo ad entrambe le comunità (Latisana e San Michele al Tagliamento) di potersi mescolare.

Le due cittadine pullulano di rapporti affettivi e professionali, sono centinaia le persone zonali che ogni giorno per i più disparati motivi personali devono attraversare il fiume, pertanto riteniamo che sia necessario garantire il passaggio anche durante i momenti più significativi della realizzazione del nuovo ponte.
Questo per non impedire all’utenza più debole di raggiungere la propria meta, a differenza di chi magari può utilizzare il ponte a Sud il quale congiunge le due Bevazzana.

Inoltre ricordiamo che le convenzioni sanitarie che intercorrono tra San Michele al Tagliamento e la nostra Regione, essendo quella municipalità collocata al confine tra Veneto e FVG, contemplano anche il servizio di trasporto d’emergenza in tutto il suolo comunale sammichelino.

Ciò significa che una chiamata al 112 proveniente da San Michele al Tagliamento produce una pronta risposta da parte dell’Ospedale di Latisana, il quale invia i mezzi di soccorso sanitario nel minor tempo possibile rispetto ad una solerte ma più lontana Portogruaro.

Il ponte, va da sé, dovrà risultare fruibile 24 ore su 24, 365 giorni l’anno durante tutto il percorso di realizzazione della sua nuova versione.

Nella speranza infine di trovare nella fase progettuale vera e propria anche una serie di dettagli aggiuntivi e collaterali alla singola posa del ponte stradale (circuiti ciclopedonali, viabilità, mappatura degli eventuali espropri ecc.), cogliamo l’occasione per ringraziare per l’attenzione e salutare cordialmente.
In fede.”

Gianluca Galasso

Ruolo: CAPOGRUPPO CONSILIARE DI LATUS ANNIAE
Cresciuto a pane e politica nel nucleo famigliare di origine, fin da giovane mi sono impegnato nel sociale elargendo parte del mio tempo libero al volontariato ed a iniziative benefiche. Cinque anni in un gruppo privato di Protezione Civile, dodici mesi in Aeronautica Militare, svariati mestieri ed esperienze personali, fanno di me l'uomo che sono oggi. Ottengo a Maggio 2003 il Diploma in Vigilanza armata, qualifica professionale rilasciata dal Ministero della Difesa. Orgogliosamente operaio e ghostwriter, marito e padre di famiglia, fondo Latus Anniae a fine Marzo 2016 e tuttora la coordino, con l'intento di garantire il mio apporto civico e sociale alla comunità della quale faccio parte e che amo, tramite un gruppo apartitico e totalmente autofinanziato, composto da persone corrette e competenti delle quali vado fiero. Candidato Sindaco nel 2021, dopo aver ottenuto il 7,56% delle preferenze sono diventato il Capogruppo consiliare di Latus Anniae in minoranza, ruolo al quale si aggiungono le nomine in Commissione Statuto e nella Commissione Elettorale del Comune di Latisana. Nel 2023 partecipo alle Elezioni Regionali in FVG come candidato nella circoscrizione di Udine nella lista di riferimento del candidato Presidente Massimo Moretuzzo, ovvero "Patto per l'Autonomia - Civica FVG".

View all posts by Gianluca Galasso →